Progetto per la nuova sede aziendale della società Crovara Srl

Luogo Via Pitelli, località Pagliari, La Spezia
Paese Italia
Cliente Crovara Srl
Anno 2015-2016
Descrizione Progetto Preliminare; Progetto Definitivo; Progetto Esecutivo Architettonico, Strutturale e Impiantistico; Direzione Lavori Architettonica, Impiantistica e Strutturale; Sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione.

L’intervento riguarda la costruzione di un nuovo edificio produttivo capace di ospitare anche gli uffici necessari allo svolgimento delle attività aziendali della società Crovara Srl, già localizzata nell’area da più di 50 anni.
L’area oggetto dell’intervento è ubicata in prossimità della viabilità che si diparte da Viale S.Bartolomeo e porta all’abitato di Pitelli, nella parte sud est della prima periferia urbana della Spezia. Una zona che non risulta particolarmente intrisa dalla permanenza di caratteri distintivi storici e urbanistici, così come di relazioni con i sistemi naturali, persi soprattutto nel periodo della urbanizzazione e industrializzazione degli anni del dopoguerra.

La necessità di riorganizzazione logistica, sia del piazzale che degli spazi lavorativi, ha determinato la realizzazione di un nuovo edificio che possa ospitare la sede aziendale e alcuni spazi produttivi coperti.
L’area esterna di proprietà si compone di un ampio piazzale, perlopiù pianeggiante, con una superficie di circa 7.500 mq e di forma allungata, che si colloca parallelamente alla strada che dal borgo storico di Pitelli prende il nome.

Il nuovo edificio, da poco ultimato, ha una forma trapezoidale, derivante dalla necessaria localizzazione defilata rispetto al resto del piazzale, che viene lasciato il più possibile libero per essere utilizzato nell’ambito delle attività produttive peculiari della società.
Il perimetro irregolare dell’edificio si rapporta così alla configurazione del lotto e, a causa di queste sue caratteristiche localizzative, si presenta con tre lati più chiusi e il lato verso il piazzale, caratterizzato da un fronte più aperto, composto da vetrate che si estendono anche sul lato al piano secondo, il quale si affaccia su un’ampia copertura calpestabile.

All’interno dell’edificio, composto da due parti fondamentali e ben distinte, ma capace di presentarsi comunque, nel suo insieme, come un corpo unitario caratterizzato dal comune uso dei materiali di finitura, trovano spazio a loro volta attività diverse: la prima, geometricamente più regolare e con le caratteristiche tipiche di un piccolo capannone, ha destinazione produttiva e artigianale; mentre la seconda, che ha caratteristiche diverse e si sviluppa su tre livelli, ospita i servizi e le attività direzionali.
Gli uffici sono collocati in locali spaziosi e luminosi che si affacciano su un’ampia area scoperta, utile anche al controllo del piazzale da parte degli addetti alle attività d’ufficio.

L’uso di tecnologie avanzate nella gestione del fabbisogno energetico e la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia da fonti rinnovabili, insieme all’uso di tipologie architettoniche e materiali contemporanei che si rifanno, tuttavia, alle caratteristiche tipiche delle attività industriali, rendono il nuovo edificio non solo compatibile con uno sviluppo sostenibile delle attività produttive presenti nel nostro territorio, ma anche uno “strumento di lavoro” versatile e innovativo per lo sviluppo della società insediata.

Le foto sono di Enrico Amici.